Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane  
image
Home Contatti
Ente Parco Il Parco Turismo nel Parco Paesi del Parco Banca dati del Parco
 Cerca
   
Menù      
 INVIA PAGINA
 
 
 
Ente Parco
 
»  Carta d’identità del Parco
»  Regolamenti e modulistica
»  Piano del Parco
»  URP
»  Accesso Civico
»  Organi
»  Contatti e informazioni
»  Attività
»  Progetti
»  Pubblicazioni
»  News e comunicati stampa
»  Bacheca informativa
»  Albo Pretorio Procedimenti
»  Privacy
»  Note legali
»  Elenco siti tematici
 
Il Parco
 
»  L’Ecosistema
»  Geomorfologia
»  Le Dolomiti
»  La Foresta
»  I Boschi
»  Flora del Parco
»  Fauna del Parco
»  Storia
»  Cultura
»  Tradizioni
»  Video
 
Turismo nel Parco
 
»  Itinerari del Parco
»  Informazioni utili
»  Centro Informazioni e area Camper
»  Visite ed escursioni guidate
»  Centri Visita
»  Offerta didattica Scuole
»  Come arrivare
»  Sport natura e divertimento
»  Il Volo dell’Angelo
»  Hotels e Agriturismi
»  Ristoranti
 
Paesi del Parco
 
»  Le Città Natura
»  Accettura
»  Calciano
»  Castelmezzano
»  Oliveto Lucano
»  Pietrapertosa
 
Banca dati del Parco
 
»  Botanica
»  Fauna
»  Funghi
»  Strutture Architettoniche
»  Siti Archeologici
»  Geositi
 
 Newsletter
 Cerca
 Stampa
 
Ente Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane
Località Palazzo
75011 Accettura (MT)
Basilicata - Italy
 Mappa
Tel. +39 0835 675015
Fax +39 0835 1673005

info@parcogallipolicognato.it
 
 
   
Compila i campi del modulo e clicca sul tasto SPEDISCI.
La pagina verrà inviata via email, con l'eventuale messaggio, sia all'indirizzo del destinatario sia alla tua email.
 
OggettoProgetti
La Tua Email * Email destinatario *
Messaggio (facoltativo)
 
LA PAGINA CHE STAI INVIANDO
 
Progetti 20/11/2017
Come abbiamo già ricordato il tratto che accomuna i proprietari degli orti della zona è la loro propensione a riprodurre le piante.
 
Questo aspetto è emerso anche nelle interviste agli agricoltori, che tendono ad esprimere la produttività delle colture in pieno campo non come rapporto tra il prodotto ottenuto e la superficie interessata (come avviene in genere) quanto come rapporto tra il prodotto e il seme impiegato. Durante il periodo di rilevazione degli orti non è stato infrequente il poter osservare alcune piante portate alla fase di maturazione fisiologica, necessaria per la raccolta del seme (foto 42–46).
 
Per quanto riguarda gli orti, diffusissimo è quindi la preparazione di un semenzaio – u’ pl’vìin - in cui i semi o i bulbi vengono messi a germinare. Molto spesso il semenzaio è un vero reparto nursery che si avvale della pratica del riuso: bacinelle,vasche da bagno, secchi, barili,cassette (foto 47-49).
 
La maggior parte delle piante ortive richiedono l’irrigazione, fattore limitante se si considera che molte ortive vengono coltivate nella stagione estiva. La gestione della risorsa idrica è dunque centrale nelle pratiche colturali.
 
In tutti gli orti visitati permane una tecnica molto semplice e tradizionale delle zone aride che consiste nella creazione di solchi o buche nella terra compattata all’interno dei quali vengono messe a dimora le piantine.

L’acqua di irrigazione circola e viene trattenuta nel fondo dei solchi, talvolta sfruttando la pendenza del terreno (foto 50–56).
 
 
     
 
 
         
  parcogallipolicognato.it    
Contatti    Area Utenti    Privacy    Note Legali Credits: basilicatanet.com