Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane  
image
Home Contatti
Ente Parco Il Parco Turismo nel Parco Paesi del Parco Banca dati del Parco
 Cerca
   
Menù      
 INVIA PAGINA
 
 
 
Ente Parco
 
»  Carta d’identitą del Parco
»  Regolamenti e modulistica
»  Piano del Parco
»  URP
»  Accesso Civico
»  Organi
»  Contatti e informazioni
»  Attivitą
»  Progetti
»  Pubblicazioni
»  News e comunicati stampa
»  Bacheca informativa
»  Albo Pretorio Procedimenti
»  Privacy
»  Note legali
»  Elenco siti tematici
 
Il Parco
 
»  L’Ecosistema
»  Geomorfologia
»  Le Dolomiti
»  La Foresta
»  I Boschi
»  Flora del Parco
»  Fauna del Parco
»  Storia
»  Cultura
»  Tradizioni
»  Video
 
Turismo nel Parco
 
»  Itinerari del Parco
»  Informazioni utili
»  Centro Informazioni e area Camper
»  Visite ed escursioni guidate
»  Centri Visita
»  Offerta didattica Scuole
»  Come arrivare
»  Sport natura e divertimento
»  Il Volo dell’Angelo
»  Hotels e Agriturismi
»  Ristoranti
 
Paesi del Parco
 
»  Le Cittą Natura
»  Accettura
»  Calciano
»  Castelmezzano
»  Oliveto Lucano
»  Pietrapertosa
 
Banca dati del Parco
 
»  Botanica
»  Fauna
»  Funghi
»  Strutture Architettoniche
»  Siti Archeologici
»  Geositi
 
 Newsletter
 Cerca
 Stampa
 
Ente Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane
Localitą Palazzo
75011 Accettura (MT)
Basilicata - Italy
 Mappa
Tel. +39 0835 675015
Fax +39 0835 1673005

info@parcogallipolicognato.it
 
 
   
Compila i campi del modulo e clicca sul tasto SPEDISCI.
La pagina verrą inviata via email, con l'eventuale messaggio, sia all'indirizzo del destinatario sia alla tua email.
 
OggettoComunicati 2008
La Tua Email * Email destinatario *
Messaggio (facoltativo)
 
LA PAGINA CHE STAI INVIANDO
 
Comunicati 2008 18/11/2017
L’Ente Parco di Gallipoli Cognato-Piccole Dolomiti Lucane durante gli scorsi mesi si è fatto promotore di un importante progetto per favorire forme di turismo integrato.
Attraverso una serie di incontri, nei quali sono stati coinvolti i Sindaci dell’area Parco, dei comuni del PIT “Montagna Materana”, del Comune di Campomaggiore, il Gal Le Macine, le comunità montane e le Province di Matera e Potenza, oltre ai soggetti privati operanti nel settore turistico, l’Ente Parco ha voluto iniziare a sperimentare un’idea nuova del “fare turismo”, intesa come rete sistemica che coinvolga in maniera attiva tutti gli attori sociali, istituzionali, imprenditoriali.

L’azione del Sistema Turistico Integrato così concepito si è esplicata preliminarmente in una serie di incontri-dibattito, in uno dei quali ha partecipato anche il consulente francese dell’APT Duchesse. Incontri partecipati, nei quali è emerso con forza il concetto della programmazione condivisa con i territori e i soggetti che su esso operano.

In questa maniera, attraverso l’uso di schede di ricognizione, atte ad individuare le emergenze, le peculiarità e le criticità di ogni singolo nodo, si è giunti a delineare non soltanto l’area di interesse, ma anche i punti-forza attraverso i quali creare un prodotto turistico unico e consistente.
Ampiamente condivisa è anche l’idea che Istituzioni, imprese e comunità locali debbano lavorare insieme per migliorare la qualità delle infrastrutture, dei servizi e dei prodotti turistici, fare promozione e accoglienza sviluppando la funzione ospitale del luogo.

È emersa altresì I’esigenza che prodotto turistico dell’area debba essere costruita sulle peculiarità dell’area e sulle risorse capaci di attrarre la domanda individuata, con un’organizzazione di accoglienza e di servizi capace di rendere omogenea ed integrata l’offerta.

È convinzione comune che partendo da questi presupposti sarà possibile individuare e progettare interventi di promozione turistica programmati e immediatamente visibili in termini di arrivi e presenze. La programmazione partecipata nella dimensione di un Sistema Turistico Integrato valorizza dunque le interdipendenze delle economie locali, ne massimizza le sinergie e ne esalta le qualità, la varietà e la complementarietà delle attrattive offerte agli ospiti.
Il “sistema turistico” consente sia di superare la limitazione della meta turistica monotematica, adeguando l’offerta turistica alla domanda più qualificata, sia di perseguire un’offerta di qualità basata su una forte progettualità condivisa tra le imprese della filiera turistica. Di conseguenza si realizza una migliore interazione tra i fattori di attrattività disponibili, potenziali o realizzabili, e tra tutti quei soggetti coinvolti nel sistema d’offerta integrato, nel pieno rispetto dei principi della sostenibilità.

I soggetti che hanno partecipato a questo ciclo di incontri hanno individuato nell’area sopra descritta forti elementi di omogeneità culturale, ambientale, demoantropologica, segnalando nell’Ente Parco il condensato di tali emergenze ed un potenziale soggetto unificante.

Tale idea progettuale si candida ad essere incardinata tra aree leader nella futura programmazione turistica regionale, coerentemente alle prospettive di sviluppo turistico verso le quali sta muovendo la Regione Basilicata, così come recentemente annunciato dall’Assessore Folino, con il varo di un nuovo strumento di sostegno all’azione turistica: i PIOT, Progetti Integrati di Offerta Turistica.

Il Presidente Rocco Rivelli

 
 
     
 
 
         
  parcogallipolicognato.it    
Contatti    Area Utenti    Privacy    Note Legali Credits: basilicatanet.com