Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane  
image
Home Contatti
Ente Parco Il Parco Turismo nel Parco Paesi del Parco Banca dati del Parco
 Cerca
   
Menù      
Home > Il Parco > Geomorfologia
 
 
 
Il Parco
 
»  L’Ecosistema
»  Geomorfologia
»  Le Dolomiti
»  La Foresta
»  I Boschi
»  Flora del Parco
»  Fauna del Parco
»  Storia
»  Cultura
»  Tradizioni
»  Video
 
 Newsletter
 Invia questa pagina
 Cerca
 Stampa
 
Ente Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane
LocalitÓ Palazzo
75011 Accettura (MT)
Basilicata - Italy
 Mappa
Tel. +39 0835 675015
Fax +39 0835 1673005

info@parcogallipolicognato.it
 
 
   
Geomorfologia del Parco
La particolare conformazione geomorfologica del territorio e frutto della composizione e distribuzione delle successioni litologiche e delle complesse vicende tettoniche che, a partire dall’era miocenica, hanno interessato questa zona.

Tra le singolarità geologiche sono da segnalare: le Dolomiti Lucane, le gole del Basento e del Salandrella, gli anfratti di Oliveto Lucano, i massi erratici diffusi nella foresta di Gallipoli Cognato.

Le dolomiti Lucane di Pietrapertosa e Castelmezzano, formate da arenarie cementate, sollevate dalle ultime fasi tettoniche che hanno generato l’appennino meridionale e modellate dall’azione degli agenti erosivi, costituiscono, oltre che il motivo di interesse paesaggistico e percettivo, anche elemento di interesse scientifico.
 
 
I fiumi che attraversano il territorio protetto operano una incisiva azione erosiva che, associata alla diffusa presenza di lineazioni tettoniche danno luogo alle profonde gole che caratterizzano alcuni tratti vallivi del Basento e del Salandrella.

Stessa origine e alla base degli anfratti presenti nei pressi di Oliveto Lucano. I massi erratici, infine, sono grossi trovanti che hanno viaggiato per lunghe distanze, trasportati in un letto di materiale incoerente di antiche frane.
 
Una volta depositati questi massi hanno subito un processo di erosione differenziato: le acque hanno fatto venire alla luce blocchi lapidei ripulendoli in modo lento e graduale del materiale incoerente con cui erano stati trascinati.

I massi erratici hanno forme singolari, spigoli taglienti e spesso le loro fratture ospitano muschi e piante.
 
 
         
  parcogallipolicognato.it    
Contatti    Area Utenti    Privacy    Note Legali Credits: basilicatanet.com